Un nuovo importante obiettivo è stato realizzato dal Consiglio Nazionale del Notariato con il portale avvisinotarili.it . Questo strumento, che ospita immobili in vendita con tutta la documentazione già verificata dai notai, si rivela molto utile, data la progressiva ripresa del settore immobiliare.
Il portale, a cui aderiscono circa 5000 notai e che viene scrupolosamente seguito da un società informatica dedicata, offre servizi telematici di registrazione, trascrizione e voltura digitale degli atti e consente di accedere alle aste immobiliari telematiche. Un vantaggio notevole, questo, per l’acquisto o la vendita di immobili in completa sicurezza.

Grazie al portale nasce il bollino di garanzia del notaio che certifica, per la prima volta sul web, gli avvisi del settore immobiliare preventivamente controllati dal notaio, per evitare contenziosi fra le parti attraverso un’attenta analisi dei seguenti documenti:
• corretta fotografia dello stato giuridico, con visura ipocatastale da parte del notaio, verifica dei dati e di eventuali trascrizioni pregiudizievoli;
• eventuale verifica dello stato urbanistico ed edilizio: ogni avviso indicherà se su quell’immobile è stato effettuato l’accertamento di un tecnico qualificato e con quale esito;
• documentazione esaustiva per la stipula del rogito notarile (titoli di proprietà, catastali, Ape, e ogni documento necessario alla stipula), evitando l’insorgere di imprevisti e contestazioni e garantendo trasparenza e sicurezza in tutta la procedura d’acquisto.

Nell’era dell’informatizzazione, il portale avvisinotarili.it risulta essere un ottimo strumento per migliorare i servizi notarili rivolti ai propri clienti. Le operazioni diventano facili e veloci, ma allo stesso tempo mantengono piena e totale sicurezza.

(fonti federnotai; reppublica.it)

La valuta virtuale è comparsa per la prima volta in un testo normativo nell’aggiornamento del Dlgs 231/2007 nel contesto degli obblighi di prevenzione del rischio riciclaggio che incombono su intermediari banche, assicurazioni e professionisti.

È online il nuovo sito di Bit Sistemi, interamente rinnovato nella sua veste grafica! Esso risponde perfettamente all’esigenza di modernità, fruibilità, eleganza e efficienza del mercato attuale senza per questo perdere il legame con una storia aziendale trentennale…

Bit Sistemi Srl in partnership con IFPAN ha organizzato una serie di appuntamenti formativi nelle località di Bari, Lecce, Foggia e Potenza per approfondire le principali novità in materia di Antiriciclaggio, Successioni e Conto Dedicato.
Il convegno è stato un’occasione privilegiata per confrontarsi sulle migliori soluzioni, organizzative e giuridiche, per gli Studi Notarili per adempiere alle normative vigenti con efficienza.

Può raccontarci cosa ha provato e cosa ha pensato nel momento in cui il suo nome era presente nella lista dei risultati del concorso?

È stato il coronamento di un sogno. La risposta più appropriata e convincente ad anni di studi e approfondimenti, all’impegno indefesso per conseguire un obiettivo; l’orgoglio di giungere ad un traguardo, tra i più agognati per chi studia giurisprudenza, senza scorciatoie di sorta, da figlio di nessuno – almeno nel campo del diritto – armato solo di desideri e della necessaria abnegazione figlia della tenacia che mi ha sempre distinto in tutto ciò che ho fatto nella vita, dallo sport agli studi ed ora alla funzione che rappresento.

Il 16 gennaio 2018 presso la sede dell’Agenzia territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti – AGER si è stipulato l’atto relativo all’appalto per la gestione dei rifiuti dei comuni facenti parte dell’Unione dei Comuni dell’Alta Murgia – UNICAM. Un atto piuttosto complesso per l’importo della gara, la durata della stesura e della finalizzazione dell’appalto e per il numero di comuni coinvolti: Gravina in Puglia, Grumo Appula, Poggiorsini, Santeramo in Colle, Toritto, Altamura, Cassano delle Murge.

È ormai operativa dal 29 Gennaio 2018 la nuova procedura CIT.

L’adozione della nuova procedura potrà avvenire da parte di singoli intermediari, in via del tutto straordinaria, in una data successiva e comunque non oltre ‪il 5 marzo 2018 fino alla scadenza del ‪4 maggio 2018.

Analoghe scadenze sono state stabilite per il sistema telematico per la levata del protesto realizzato dal Consiglio Nazionale del Notariato STAD, così come per quello alternativo per la dichiarazione sostitutiva del protesto realizzato a cura della Banca d’Italia.

In tempi di crescente richiesta di sicurezza informatica, appare estremamente importante approfondire la recente comunicazione in materia di aggiornamenti dei sistemi operativi Microsoft. L’azienda di sede a Redmond, infatti, ha informato che mercoledì 31 gennaio 2018 verranno improrogabilmente disattivati i protocolli TLS 1.1 (e inferiori) per la pagina di accesso alle scrivanie SAAS, che consente agli utenti di connettersi ad app basate sul cloud tramite Internet e usare tali app. Questo implica che i sistemi operativi più obsoleti non supporteranno più protocolli di accesso più recenti e più sicuri. È quanto accadrà per sistemi operativi ormai progressivamente in disuso, come Windows XP…