La “certificazione di processo” nell’ambito delle copie informatiche di documenti analogici è stato approvato dal Consiglio Notarile il 17 Gennaio 2019 e illustra in maniera puntuale sia il come si realizza la “certificazione di processo” sia l’efficacia delle copie informatiche.

Il codice della Crisi d’impresa e dell’insolvenza, grazie alla pubblicazione in G.U. del 14 febbraio 2019, fa parte a pieno titolo dell’ordinamento giuridico italiano. In un ambito così complesso il legislatore ha previsto una riforma in più fasi diluendo in tempi diversi la portata operativa ed applicativa delle disposizioni.

La Tutela degli acquirenti è stata  ulteriormente  garantita dall’approvazione del D.leg n.14 del 12 Gennaio 2019. La nuova normativa prevede che il contratto preliminare ed ogni altro contratto che sia comunque diretto al successivo acquisto in capo ad una persona fisica della proprietà o di altro diritto reale su un immobile da costruire, debba essere stipulato per atto pubblico o scrittura privata autenticata. Restano esclusi dal novero degli acquirenti tutte le società e gli enti collettivi, siano essi personalità giuridiche o meno.

La proroga dello spesometro ed esterometro al 30 Aprile 2019 è stata annunciata dal sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze Bitonci, in linea con la volontà di semplificare i processi e facilitare le operazioni dei contribuenti già impegnati nel risolvere le problematiche relative alla fatturazione elettronica.

La Legge 11 febbraio 2019 n. 12, in G.U. dal 12 febbraio 2019, nel convertire – con modificazioni – il D.L. 135/2018 (“Decreto Semplificazioni”), ha inserito nell’art. 3 del D.L. alcune disposizioni di interesse notarile in materia di diritto societario.
La modifica è in vigore dal 13 febbraio 2019, giorno successivo a quello della sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Il 21 Gennaio 2019 è stata approvata, dalle commissioni Affari Costituzionali e lavori pubblici del Senato come emendamento al Decreto Semplificazioni, la norma che inserisce per la prima volta nel nostro ordinamento le “tecnologie basate sui registri distribuiti come la blockchain e una definizione di smart contract”. L’iter prevede il passaggio del decreto in Aula e poi alla Camera. Una volta diventato Legge, l’Agid (Agenzia per l’Italia Digitale)  entro 90 giorni individuerà gli standar tecnici che i documenti  informatici dovranno rispettare per avere valore giuridico effettivo.

La Legge di Bilancio 2019 grazie ad un emendamento presente all’interno del testo della nuova manovra finanziaria rinnova fino al 31 dicembre 2019 il bonus ristrutturazioni, mobili , verde e ecobonus riconfermando e rinnovando le detrazioni fiscali 2019, senza modifica alle percentuali IRPEF da scontare.

IL 21 Gennaio 2019 si inaugura la settimana nazionale dei lasciti AISM (ASSOCIAZIONE ITALIANA SCLEROSI MULTIPLA ONLUS). I Notai di 52 Città Italiane si sono messi a disposizione dei cittadini per informare e chiarire qualsiasi dubbio legato ai lasciti testamentari, la consulenza verrà offerta in maniera assolutamente gratuita. In patrocino con il Consiglio Nazionale del Notariato  è stata realizzata da AISM una Guida ai lasciti testamentari.

Bit Sistemi sempre attiva sul fronte della formazione, conclude questo 2018 con una serie di eventi formativi nel territorio della Puglia e Basilicata incentrati su temi di notevole importanza quali “La Successione Telematica, La fatturazione Elettronica e Notaio Digitale.

Si chiude un 2018 carico di novità per il mondo Notarile che in linea con le strategie dell’attuale governo proseguirà nel 2019 all’insegna della Semplificazione e dell’Innovazione tecnologica. Giancarlo Giorgetti, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, interviene al 53° Congresso Nazionale del Notariato di Roma esprimendo la sua opinione anche sulla questione tecnologica. “Le nuove tecnologie richiedono nuove normative in materie impensabili fino a pochi anni fa, basti pensare alle conseguenze giuridiche delle azioni dei robot e alla relativa responsabilità, alla personalità giuridica dei robot, alla registrazione di droni e auto senza conducente in appositi registri”.